13
09
2016
Tra profit e no profit c'è un mondo nuovo in cerca di definizione

Tra profit e no-profit c’è un mondo in cerca di definizione

Lo si legge ovunque, imprenditori del profit o del sociale che si sia: le suddivisioni economiche tra profit e no-profit non reggono più. Si assiste a un continuo proliferare di nuove denominazioni e definizioni, nello sforzo di nominare ciò che ancora non ha un suo statuto giuridico, né effettivamente un assetto economico.

L’impegno di Vitamina C è quello di definire, a livello locale insieme ad altri attori locali, quello che sta accadendo: lo faremo attraverso incontri, seminari e dibattiti che prenderanno corpo nei prossimi mesi e che partiranno proprio da ciò che è sotto gli occhi di chi tratta questi temi.

In primis, le imprese profit hanno già fatto la scelta – forzata o meno – di includere gli asset di tipo sociale e ambientale: ne sono evidenza l’evoluzione che stanno avendo la responsabilità sociale d’impresa e le certificazioni etiche ed ambientali che non sono più elementi accessori, ma paradigma dell’agire organizzativo.

Il no-profit, per altra via, pratica sempre più strategie di intervento e modelli organizzativi mutuati dall’economia aziendale evoluta, riscrive e attualizza strumenti e metodi che le multinazionali hanno conquistato con la fatica dell’esperienza, riportando al centro le capacità e le motivazioni dei singoli.

L’ente pubblico, infine, si scontra con le rinnovate definizioni di sussidiarietà, nell’inarrestabile cammino verso una sempre maggiore dipendenza dal territorio e dalle sue risorse e un progressivo allontanamento dai poteri centrali.

Ecco allora che non ci sono più da comprendere meccanismi che sono parte di un mondo declinato nella linearità analogica di processi governati da principi della fisica primaria, bensì eco-sistemi, organismi dotati di una propria vitalità, in cui un singolo può contaminare in maniera irreversibile un processo, come succede in natura di fronte alle infestazioni, da cui si cattura per facilità d’immagine il lessico.

In questi eco-sistemi economici o sociali, dove la forza del singolo, coadiuvato dalle nuove capacità di comunicazione e diffusione, è amplificata e duratura, la creazione di valore non è più un fatto isolato, ma è fatto sociale, sempre.

Autore: Morena Tevisio

Mi occupo di formazione, educazione non formale e attivazione di percorsi. Al Cesvov sono la persona di riferimento per quanto riguarda il Servizio Volontario Europeo e la mobilità giovanile in Europa.

Powered by: Dnamicom
>
VITAMINA C:
Via Brambilla 15, 21100 Varese Email: p.provenzano@csvlombardia.it m.vitalone@csvlombardia.it Telefono: 0332 237757
Un’iniziativa di..
CSVINSUBRIA - Centro di Servizio per il Volontariato dell'Insubria sede di Varese – via Brambilla n° 15 21100 Varese