25
10
2016

Conciliare tempi di vita e lavoro? Sì grazie!

A VitaminaC la conciliazione tra tempi di vita e di lavoro entra dalla porta principale, per aiutarci a gestire meglio il nostro tempo diviso tra scrivania, pc, fornelli, ferro da stiro e gestione pratiche varie. Perché riappropriarsi del controllo sulla scansione della nostra giornata non è solo un diritto, ma un dovere. Il tutto accade grazie a un progetto che vede da oltre un anno coinvolto il Centro di Servizi per il Volontariato. Si tratta del progetto “E lavoro e famiglia”, un’Azione realizzata nell’ambito della DGR n. X/1081/2013 “Valorizzazione delle politiche territoriali di conciliazione, dei tempi lavorativi con le esigenze familiari e delle reti di imprese che offrono servizi di welfare”, per il quale si sono seduti attorno al tavolo diversi attori sia pubblici che privati. Ente capofila è stato il Comune di Tradate che ha coinvolto i distretti di Sesto e Saronno, oltre che – tra gli altri – Cesvov, la rete Giunca e Confcooperative Insubria.

Obiettivo? Offrire strumenti concreti per conciliare impegni professionali e impegni familiari a una platea di lavoratori.

Dalla baby sitter all’infermiere a domicilio passando dai servizi di trasporto e servizi socio sanitari: il pacchetto offerto da “Efamigliaelavoro” è stato studiato per mettere insieme le problematiche più comuni di cura che riguardano chi lavora, ovvero la cura di bambini e anziani. Al tutto si è dato gambe grazie all’utilizzo di voucher e all’attivazione di partner in grado di erogare i servizi in modo professionale e qualificato.

Da qui è nata l’idea di portare un pezzettino del progetto anche dentro VitaminaC, estendendolo non solo ai lavoratori del Centro, ma anche agli Hubbers con una serie di servizi di conciliazione: partendo dalle piccole cose di ogni giorno, come il mettere insieme pranzo e cena o gestire la lavanderia. Per stendere la lista delle “cose utili” abbiamo fatto una mappatura dei bisogni e abbiamo costruito un paniere di proposte. In città abbiamo trovato alcuni esercizi commerciali che hanno creduto nella nostra idea ed ora siamo quasi pronti per partire. Il conto alla rovescia è partito insieme a una prima sperimentazione interna e fra una settimana daremo le istruzioni per l’uso, che apriranno la porta della conciliazione a tutti i nostri Hubbers.

Autore: Paola Provenzano

Mi occupo di comunicazione e dello storytellling di ciò che accade dentro e attorno all’Hub. Sono giornalista professionista: per lavoro e per mia natura sono uno spirito critico e non ho mai smesso di studiare. Mi piace raccontare storie.

Powered by: Dnamicom
>
VITAMINA C:
Via Brambilla 15, 21100 Varese Email: p.provenzano@csvlombardia.it m.vitalone@csvlombardia.it Telefono: 0332 237757
Un’iniziativa di..
CSVINSUBRIA - Centro di Servizio per il Volontariato dell'Insubria sede di Varese – via Brambilla n° 15 21100 Varese