17
05
2018

LEI – E’ iniziato il percorso di riprogettazione professionale per mamme al rientro nel mondo del lavoro

Martedì 15 maggio è iniziato  LEI – Lavoro, Esperienze, Idee,  il percorso di accompagnamento alla riprogettazione professionale per donne al rientro nel mondo del lavoro, a seguito di un periodo di assenza dovuto a maternità o alla cura prestata a un famigliare.

Le partecipanti al percorso sono 8; hanno esperienze personali, attitudini e ambizioni diverse, ma sono tutte accomunate dallo stesso obiettivo: mettere ordine nella propria sfera professionale. Perché è vero, il lavoro non è la vita, ma impatta in maniera così forte sul nostro quotidiano, da diventare una questione esistenziale a tutti gli effetti, qualcosa che contribuisce nella costruzione della nostra identità, della nostra immagine pubblica e -non da ultimo- della nostra felicità. Oltre al sostentamento economico -infatti- ci sono in ballo anche ambizioni, attitudini, relazioni, passioni. In una parola: la nostra autorealizzazione.

Ecco perché con Luna Tovaglieri -la coach umanista che segue le candidate in questa prima fase di percorso- abbiamo deciso di iniziare a lavorare sulle persone, prima ancora che sulle idee progettuali che vogliono sviluppare. Come ci spiega Luna:

“La felicità -così come la intende il Coaching Umanistico- è incentrata sull’individuo e sulla sua originalità. Sull’allenamento delle potenzialità individuali che trascendono nella sua opera e nella realizzazione della sua vocazione. Esprimere se stessi attraverso le proprie potenzialità nel lavoro è fondamentale per vivere bene.”

Settimana prossima le candidate lavoreranno sul tema delle potenzialità, delle competenze, dei talenti e dei poteri, sia in aula con Luna, sia durante il workshop pomeridiano”Lego Serious Play“, tenuto dal coach Stefano Selvini.

 

Autore: Elisa Begni

Ho una laurea in filosofia e un'inesauribile curiosità. Mi affascina il mondo della comunicazione -da quella digitale a quella interpersonale- e mi piace ascoltare le storie che le persone hanno da raccontare. Mi occupo della gestione dell'hub, della creazione della community che gli gravita attorno e dell'organizzazione degli eventi.