28
05
2019

Hubbers – Deborah: con lei relazioni, benessere e cura sono al centro

Deborah Lugli racconta una storia fatta di amore per l’arte e per il bello e tanta voglia di prendersi cura, ma racconta anche il coraggio molto pacato e la tenacia che solo una insegnante di yoga può avere. E’ con questo suo stile che, oggi, qui a VitaminaC, sta muovendo i suoi passi da tutor per alcune giovani donne che hanno cominciato a lavorare come lei per Ringana, azienda di cosmesi fresca ed ecosostenibile. «Questa nuova sfida come tutor – racconta Deborah – mi sta motivando molto: in Ringana riconoscono l’esigenza di queste donne, ma anche degli uomini, di rientrare nel mondo del lavoro dopo gli anni dedicati ai figli oppure perché sentono la necessità di un rinnovamento».

Deborah è nata a Varese, ma è cresciuta viaggiando e studiando le lingue del mondo. «Ho lasciato il lavoro a 28 anni, quando è nato il mio primo figlio. Ho scelto di crescerlo e così ho fatto anche con il mio secondo figlio: mi sono dedicata a loro, ma nello stesso tempo ho coltivato le mie passioni e ho continuato a studiare: quando mi trovo di fronte a qualcosa di nuovo non riesco a trattenermi: devo conoscere e sapere ogni cosa dell’argomento. Leggo libri, frequento corsi e imparo». Tra le sue passioni da sempre c’è lo yoga che per Deborah ha significato diventare insegnante. «Dal 2002 in poi ho sempre insegnato – racconta – e da un paio di anni mi dedico non più ai gruppi ma alle lezioni individuali, modellando il mio insegnamento sulle esigenze della persona che ho di fronte».

Poi nel 2016 è arrivato il lavoro per Ringana, azienda di cosmesi naturale con una filosofia alle spalle che sposa tutti i valori in cui Deborah crede, a cominciare dal rispetto di tutto ciò che ci circonda, dalla natura alle persone. «La dimensione lavorativa – spiega Deborah – è tutta improntata alla cura e gli incontri che propongo non sono momenti dedicati alla vendita, che avviene solo on line, ma alla conoscenza e promozione del prodotto e della filosofia dell’azienda. Sono molto grata a Ringana che mi ha fatto conoscere questa modalità di lavoro e che mi ha permesso di rimettermi in gioco e scoprire talenti che nemmeno sapevo di avere! E questo nonostante l’età, 50 anni, e il fatto di aver dedicato gli ultimi anni alla cura dei figli. Credo siano cose di cui non si parla mai abbastanza e che mi stanno molto a cuore: per il mondo del lavoro “tradizionale” le persone come me sono ormai “vecchie” e inutili, soprattutto se non hanno una competenza specifica ma una serie di talenti multisfaccettatati».

Di Deborah si scoprono poi tante altre cose che arrivano fino all’Arts and Crafts come rivalutazione della componente artistica del lavoro artigianale. «Anche in questo campo – racconta Deborah – ho tanti progetti: mi piace creare abiti e soprattutto accessori, come le borse. Sono autodidatta, ma questo non mi impedisce di essere perfezionista, dalla cura nella scelta del materiale all’attenzione a tutti i dettagli. Anche in questo caso il filo “verde” che collega tutte le mie passioni è sicuramente l’ambiente, in particolare attraverso il concetto di Upcycling cioè non buttare le cose vecchie o che ci hanno stancato ma ridargli nuova vita: che siano vestiti o mobili, tutto quello che passa sotto le mie mani ritrova la possibilità di essere amato».

La nostra chiacchierata si conclude con una promessa che Deborah fa a tutti gli hubbers: appena il tempo lo permetterà ci vedremo nel parco di Vitamina C per una seduta di yoga della risata.

 

Tags per questo post

Autore: Paola Provenzano

Mi occupo di comunicazione e dello storytellling di ciò che accade dentro e attorno all’Hub. Sono giornalista professionista: per lavoro e per mia natura sono uno spirito critico e non ho mai smesso di studiare. Mi piace raccontare storie.